Caldaia a condensazione e termosifoni in ghisa

Caldaia a condensazione e termosifoni in ghisa

E’ arrivato il momento si sfatare un tabù cioè quello se la caldaia a condensazione è favorisce un risparmio energetico anche in presenza di termosifoni in ghisa.

Se siamo arrivati a scrivere questo articolo è perché ne abbiamo sentito l’esigenza spinti dal fatto che spesso  sentiamo o vediamo, nel caso in cui arriviamo tardi, che gli utenti vengono scoraggiati dall’intervento di una riqualificazione energetica perché ci sono i termosifoni in ghisa.

Il fattore che più spiace è che a scoraggiare gli utenti su una riqualificazione che prevede caldaia a condensazione e termosifoni in ghisa siano proprio gli attori della filiera termoidraulica.

Occupandoci di assistenza tecnica ed eseguendo il nostro esclusivo controllo chiamato #energycheck,  mirato anche al controllo dei consumi, abbiamo appurato con dati alla mano, che l’accoppiata caldaia a condensazione e termosifoni in ghisa restituisce lo stesso risparmio energetico che avrebbe prodotto qualora i terminali di calore fossero in alluminio.

Per dare maggiore peso a quanto su scritto basta eseguire dei piccoli accorgimenti che vi elenchiamo di seguito:

  • Eseguire un accurato lavaggio impianti termico  per favorire lo scambio termico e dar modo alla caldaia a condensazione di garantire comfort anche con temperature inferiori.
  • Installare una centralina climatica al posto del classico termostato ambiente abbinata ad  una sonda esterna le quali insieme metteranno in condizione la caldaia di lavorare sempre nel miglior punto che favorisce comfort e risparmio energetico
  • Installare le valvole termostatiche
  • Eseguire durante il collaudo di prima messa in funzione un accurata regolazione della potenza termica della caldaia.
  • Osservare un attenta valutazione sulle ore di accensione giornaliere evitando la classica accensione delle 4 ore alla sera

Laddove gli utenti hanno eseguito una riqualificazione energetica con caldaia a condensazione e termosifoni in ghisa e si sono attenuti ai consigli di cui sopra, il risparmio energetico ha toccato anche il 30%.