Il defangatore magnetico è obbligatorio ?

Il defangatore è obbligatorio ?

Innanzitutto bisogna specificare cosa è il defangatore . Dalla parola esso serve a proteggere il generatore termico, sia esso una caldaia o una pompa di calore, da eventuali detriti di natura ferrosa o melmosa/fangosa presenti all’interno dell’impianto termico. Negli ultimi anni vi è stata un esplosione commerciale dei defangatori con tanti produttori che hanno investito in ricerca e sviluppo al fine di costruire modelli che potessero attirare l’attenzione degli installatori termoidraulici. Tale esplosione è dovuta la fatto che le nuove caldaie a condensazione sono maggiormente sensibili rispetto alle vecchie caldaie allo sporco presente negli impianti.

 

 

Il suo funzionamento consiste, come si può vedere dall’immagine di sopra, nel rallentare la velocità dell’acqua a causa dell’allargamento di sezione che la stessa  incontra e far precipitare le nel fondo del defangatore le particelle di tipo ferroso e melmoso che per processi naturali vengono a crearsi nell’impianto di riscaldamento, le quali, se arrivano indisturbate nel generatore possono creare dei danni che in alcuni casi comportano la sostituzione onerose di parti di ricambio. Alcuni modelli vengono dotati di un potente magnete al centro dell’allargamento di sezione al fine di trattenere con maggiore forza i detriti di cui sopra.

Ma veniamo al dunque e cioè quello di capire se il defangatore che ci viene proposto ad una sostituzione di una caldaia è obbligatorio secondo i termini di legge.

Precisiamo che fino al 2009 non vi era alcun obbligo, ovvero esisteva solo una norma la UNI 8065 che dava delle indicazioni su come eseguire un corretto trattamento dell’acqua degli impianti termici. L’obbligo è arrivato con la pubblicazione del Dpr59/09. 

Tale decreto  non impone nessun obbligo dell’installazione del defangatore anche in fase di sostituzione della caldaia , tuttavia richiede che l’impianto termico sia trattato chimicamente al fine di prevenire corrosioni che possono inficiare le’fficienza termica e strati di sporco che possono inibire la corretta efficenza energetica.

Precisando che l’installazione del defangatore è sempre consigliata è altrettanto corretto comunicare che non vi è alcun obbligo.

 

Seguici anche su Facebook:
WhatsApp chat